Questo sito utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza e la qualità dei nostri servizi. Utilizzando questo sito l'utente accetta di utilizzare i cookie. Maggiori informazioni Nascondi

Eglise Saint Martin

Bisogno di un albergo?

Link sponsorizzati

Itinerari nelle vicinanze

Places of Interest

Contenuti con corrispondenza

Hotel nelle vicinanze

Ristoranti nelle vicinanze

Link sponsorizzati

🔎
Place of worship
Location type: Place of worship
Location address: België, Luxemburg, 6700, Arlon, Square albert 1ier, 31
Numero di testi: 3
4 stars
Realizzato da Wizpr.guide | Reference iBeakon | © All rights reserved
Realizzato da Wizpr.guide | © All rights reserved

La chiesa di San Martino fu costruita all’inizio del ventesimo secolo. La prima

pietra fu posata nel 1907.

L’edificio venne terminato nel 1914 quando scoppiò la prima guerra mondiale 1914. L’architetto Van Gheluwe, di Namur ne elaborò la pianta ; alla sua morte

l’architetto De Noyette de Ledeberg la rimaneggiò completamente.

L’edificio di grande portamento, corrisponde a citi) che desiderava Leopoldo 11 : impressionare favorevolmente gli stranieri al loro ingresso in Belgio ed essere degno di un capoluogo di provincia.

Classificare questo punto di interesse
Link ad un percorso

Maggiori informazioni

Realizzato da Wizpr.guide | Reference iBeakon | © All rights reserved
Realizzato da Wizpr.guide | © All rights reserved

ESTERNO DELLA CHIESA

L’edificio e di style ogivale,pmcede dal gotico fiammeggiante della fine del trecento. La torre altiera e sovrastata da una guglia in pietra blu con croce di bronzo che s’inalza a 97 metri di altezza.

Il grande portale e consacrato alla glorificazione di San Mattino la cui statua sul pilastro centrale lo rappresenta in ornamenti episcopali. Il timpano evoca episodi della vita apostolica di San Martino.

Il portale sud ritraccia la vita di Sant Uberto, patrono delle Menne. Il timpano evoca la sua conversione quando incontrò il cervo che portava una croce. Le statue di Sant’ Adriano e di santa Natalia, patroni di un antica confratèmita locale, inquadrano il portale.

Il portale nord evoca il passaggio di San Bemardo ad Arlon, egli vi e rappresentato predicando e dicendo la messa. Da un lato e l’altro si vedono statue di San Sebastiano e di Santa Caterina, patroni di antiche confratèmita locali.

Classificare questo punto di interesse
Link ad un percorso

Maggiori informazioni

Realizzato da Wizpr.guide | Reference iBeakon | © All rights reserved
Realizzato da Wizpr.guide | © All rights reserved

INTERNO DELLA CHIESA

L’interno della chiesa a forma di croce latina con capocuore piatto. Le dimensioni sono impressionanti : 68,80 m di lunghezza, 35 m di larghezza del transetto, 23 m di altezza sotto la chiave di volta.

L’elevazione interna della navata e a tre piani con grandi arcate. Alle colonne d’angolo del transetto, si vedono delle sculture che ricordano le figure simboliche dei quattro evangelisti ( uomo, bue, leone, aquila).

La tribuna che sopporta l’organo e sostenuta da un arco sormontato da mia balaustra con al centro un alto rilievo del re Davide che suona l’arpa ed al di sotto degli angeli musichieri.

La cattedra e di marmo grigio, ed opera dello scultore Durieu de Toumai (1936)

La vetrata del capocuore e stata realizzata dal maestro vetraio Ladon de Ganci. Vi si distingue un grande rosòne di 8 metri di diàmetro ed una grande vetrata a ne ogive

Il rosòne e un inno alla gloria di Dio. Essa conta cinque zone concèntriche ed al centro un medaglione di vermiglio presentando, in carattere ebraico, il nome di Jahve. Quattro zone concèntriche sono adornate di angeli adoratori, la quinta offre i dodici segni dello zodiaco. Le immagini della Vergine, di San Giovanni Battista, il sole e la luna completano questo bel insieme.

La vetrata a tre ogive celebra l’ Eucaristia. Al centro un evocazione della moltiplicazione del pane, il sacrificio del calvario, la cena e l’incontro con Emmaus.A sinistra, delle scene dell’Arttico Testamento : i sacrifici di Abele, di Noè, d’Isacco, e di Melchisedec. A destra delle figure pmfétiche dell’ Eucaristia nell’ Antico testamento : L’ Agnello Pasquale, la Manna, il Serpente di bronzo e la Tavola dei pani di proposte. Queste te

vetrate sono sovrastate dall’Ostia, l’ Ostensorio ed il Pellicano.

Le vetrate dei quattro altari laterali evocano rispettivamente l’ apparizione del Sacro Cuore a santa Margherita Maria, Nostra Signora di Lourdes e la Vergine donando il ròsatio a San Domenico, delle scene della vita di San Martino, immagini della vita di San Giuseppe

Classificare questo punto di interesse
Link ad un percorso

Maggiori informazioni

Commenti

Aggiungere commento