Questo sito utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza e la qualità dei nostri servizi. Utilizzando questo sito l'utente accetta di utilizzare i cookie. Maggiori informazioni Nascondi

Villa Lancellotti

Bisogno di un albergo?

Link sponsorizzati

Itinerari nelle vicinanze

Places of Interest

Contenuti con corrispondenza

Hotel nelle vicinanze

Ristoranti nelle vicinanze

Link sponsorizzati

🔎
POI
Location type: POI
Location address: Italia, Roma
Numero di testi: 1
3 stars
Realizzato da wikipedia.org | Reference Luiclemens | © CC 3.0
Realizzato da wikipedia.org | Reference Wikipedia.org | © CC 3.0

Fu costruita nel 1582 dal Cardinale Bonanni, successivamente fu ristrutturata nel 1730 dal nuovo proprietario il Principe Pietro Piccolomini che gli diede il nome della propria famiglia chiamandola Villa Piccolomini, al fine dei lavori il Principe pose una lapide sopra l’ingresso della villa con la seguente iscrizione “PETRUS PICCOLOMINEUS ANNO MDCCLXIV”.
Fu in questa villa che il Cardinale Cesare Baronio scrisse nel 1607 la sua opera Storia della Chiesa.
Il re Carlo Emanuele IV di Savoia visse come ospite in questa villa e nell’ottobre del 1805 ricevette per un soggiorno il Papa Pio VII.
Nel 1840 la villa fu venduta al Cavaliere bavarese Francis Mehlem.
Nel 1855 la nota scrittrice George Sand affittò Villa Piccolomini dal 31 marzo al 19 aprile vivendoci con suo figlio Maurice ed il suo segretario Alexandre Manceau.
Nel 1866 la villa venne acquistata e ristrutturata dal Principe Filippo Massimo Lancellotti (1843-1915) e da sua moglie la Principessa Anna Elisabetta Borghese Aldobrandini (1847-1927) che diedero alla Villa il nome della propria famiglia chiamandola Villa Lancellotti.

Classificare questo punto di interesse
Link ad un percorso

Maggiori informazioni

Commenti

Aggiungere commento