This site is available in your language and country. Change the language to English and the country to United States.
Clicca qui per nascondere questo messaggio.

Autore: Wikipedia

CH | | Pubblica | FranceseIngleseTedesco

Risorsa: File Upload Bot (Magnus Manske)

Diritti d'autore: Creative Commons 3.0

Il castello di Serravalle è situato all'imbocco della Valle di Blenio, all'interno del comune omonimo, su uno sperone di roccia sovrastante la pianura.
Sulle origini del castello non vi sono certezze. Probabilmente il primo edificio fu di epoca carolingia, mentre le prime menzioni scritte risalgono al 1162 quando il signore di Blenio Alcherio da Torre, ne ha il controllo. Alcherio sosteneva la causa dell'imperatore e Federico Barbarossa lo nominò avogadro della valle. Nel 1182 i vallerai di Blenio e Leventina si unirono in un patto di alleanza, chiamato Patto di Torre, per spodestare il signore del castello. L'alleanza ebbe come conseguenza l'assedio del castello e susseguente resa dell'avogadro Artusio da Torre. Il castello venne raso al suolo come gli altri manieri esistenti nelle Tre valli ambrosiane. Agli inizi del XIII secolo Rodolfo de Orelli si insedia a Biasca come vicario. Questa famiglia riedificherà nel corso del secolo il castello facendola diventare loro residenza. Nel frattempo i Visconti controllano Milano e di fatto le tre valli ambrosiane. Dai signori di Milano il castello venne ceduto due secoli dopo ai signori Pepoli di Bologna. Secondo la tradizione popolare questo nuovo signore venne trucidato in un agguato e il castello venne distrutto una seconda volta. Probabilmente il castello venne distrutto dopo la morte di Gian Galeazzo Visconti.

Risorsa: Wikipedia.org

Diritti d'autore: Creative Commons 3.0

Più informazioni

Indirizzo

Blenio, Svizzera

Di più su questo luogo di interesse

Commenti

Itinerari nelle vicinanze

Canali correlati

Prova questa funzionalità gratuitamente con un abbonamento di prova MyRouteYou Plus.

MyRouteYou Plus

Se hai già un tale account, accedi ora.

© 2006-2019 RouteYou - www.routeyou.com