Chiesa della Vergine della neve

Church

IT |

Pubblico | IngleseOlandeseTedesco

Risorsa: Rotatebot

Diritti d'autore: CC 3.0

In occasione della sua incoronazione nel 1347, Carlo IV di Lussemburgo volle costruire nel nuovo quartiere da lui fondato un importante chiesa che avrebbe dovuto superare in altezza la cattedrale di Praga. Il nome della chiesa è riferito al miracolo avvenuto a Roma nel XIV secolo, quando, secondo la leggenda, la Vergine apparve in sogno al papa e gli commissionò di edificare una chiesa nel punto in cui avrebbe nevicato in agosto. Nel progetto di Carlo IV, la chiesa doveva essere lunga più di 100 metri, ma non fu mai terminata; ciò che rimane oggi doveva costituire il presbiterio, alta 34 metri. Sul lato nord c'è un portone con un frontone del Trecento che decorava l'entrata al cimitero dell'annesso monastero. Nella chiesa predicò il temerario vescovo hussita Jan Želivský, sepolto poi qui dopo la sua esecuzione del 1422. A causa delle guerre hussite, tra Cinquecento e Seicento l'edificio fu abbandonato a se stesso; solo nel 1603 i francescani lo restaurarono, ricostruendo le volte del soffito crollato precedentemente. Le decorazioni interne sono quasi tutte barocche tranne una fonte battesimale in peltro del 1450 circa. Il monumentale altare è ornato da un crocefisso e da molte statue di santi.

Risorsa: Wikipedia.org

Diritti d'autore: CC 3.0

Più informazioni

Indirizzo

Roma
Italia

Pubblicità

Di più su questo luogo di interesse

Itinerari nelle vicinanze

Canali correlati

Pubblicità

© 2006-2017 RouteYou - www.routeyou.com