Wikipedia

Wikipedia

HomeItinerariLuoghi di interesse

Palazzo di Sangro di Casacalenda

POI

IT |

Pubblica

Risorsa: IlSistemone

L'edificio fu eretto nel XVI secolo per volontà del duca di Torremaggiore Paolo di Sangro come residenza della casata, su disegni dello scultore e architetto Giovanni da Nola. Giovan Francesco Paolo di Sangro, primo principe di San Severo, fece edificare nel giardino del palazzo la chiesa di Santa Maria della Pietà come luogo di sepoltura di famiglia, in sostituzione di una edicola votiva. Il figlio Alessandro, patriarca di Alessandria e arcivescovo di Benevento, continuò l'opera paterna inaugurando la chiesa nel 1613. Con il secondo principe di San Severo, Paolo de Sangro, nel 1621 furono effettuati alcuni rifacimenti, che interessarono, in particolar modo, la facciata; gli interventi furono diretti dall'architetto e ingegnere regio Bartolomeo Picchiatti. Il portale fu eseguito da Vitale Finelli.
Il periodo d'oro del palazzo fu nel XVIII secolo quando il settimo principe di San Severo, Raimondo di Sangro, fece risistemare gli interni della cappella di famiglia e abbellì il palazzo. Frattanto, nel 1736 il principe sposò, per procura, la cugina Carlotta Gaetani. Durante i lavori settecenteschi furono realizzate le decorazioni degli interni e fu costruito il cavalcavia con orologio che collegava il palazzo con la cappella di famiglia. I lavori iniziati nel 1735 da Raimondo furono terminati dal figlio Vincenzo, il quale concluse i lavori della cappella negli ultimi anni del secolo. Nella notte del 28 settembre 1889, per infiltrazioni d'acqua, crollò la parte del palazzo dove era stato edificato il cavalcavia.

Risorsa: Wikipedia.org

Diritti d'autore: Creative Commons 3.0

Più informazioni

Indirizzo

Napoli, Italia

Di più su questo luogo di interesse

Commenti

Itinerari nelle vicinanze

Canali correlati

© 2006-2018 RouteYou - www.routeyou.com