This site is available in your language and country. Change the language to English and the country to United States.
Clicca qui per nascondere questo messaggio.

Grotta di Lourdes Poelberg

Risorsa: Willem Vandenameele

La grotta è stata creata su iniziativa delle suore nella fede in un momento in cui, in seguito alle apparizioni di Maria di Bernadette Soubirous in una grotta di Lourdes, sono state costruite molte grotte di Lourdes nelle Fiandre.

Sollevare le pietre con i cavalli non è facile, ma la Madre Superiora, che ha donato il terreno per l'orto del monastero , ha chiesto aiuto ai vicini e agli scolari. Il 16 settembre 1938 la grotta di Poelberg fu inaugurata con una grande cerimonia.

C'è anche una processione con sette cappelle.

 

Le grotte sono ovunque imitate come la Grotta di Lourdes , dove appare Maria Bernadette.

Tutto ciò che sappiamo delle apparizioni e del messaggio di Lourdes viene da Bernadette. Solo lei lo ha visto. chi è allora ? Si possono distinguere tre periodi della sua vita : gli anni dell'infanzia in una famiglia povera; una vita “pubblica” nel tempo delle apparizioni e delle testimonianze; e infine una vita "nascosta" come suora a Nevers.

PER LE APPARENZE

Quando si parla delle apparizioni, Bernadette è spesso ritratta come una ragazza povera, malata e ignorante che risiede nelle segrete. Certo, ma non è sempre stato così. Nata il 7 gennaio 1844 al Moulin de Boly, fu la prima figlia ed erede di François Soubirous e Louise Castérot, sposati per amore. Bernadette è cresciuta in una famiglia unita dove si amavano e pregavano. Questi dieci anni felici in questi anni cruciali della sua giovinezza gli hanno dato una forte personalità e una bella presenza. La successiva discesa nella miseria non diminuirà la sua ricchezza umana. Bernadette, 14 anni, è alta 1,40. Ha attacchi d'asma. Ha un carattere vivace, spontaneo, spontaneo e volitivo che non si può nascondere. Ha una certa autostima e questo non passa inosservato alla madre Vauzou a Nevers, che ha detto di lei: "Un carattere severo, molto sensibile". Bernadette ha pietà delle sue debolezze e le combatte vigorosamente. Una personalità forte ma non istruita. Nessuna scuola per Bernadette: doveva servire nel cabaret di zia Bernarde . Niente catechismo: la sua memoria ribelle non contiene formule astratte. A 14 anni non sa né leggere né scrivere e soffre, si sente abbandonata. Poi lei risponde. Settembre 1857: lo mandano a Bartrès. Il 21 gennaio 1858 Bernadette torna a Lourdes, dove intende celebrare la Prima Comunione. Lo fece il 3 giugno 1858, durante le apparizioni.

IN DIRETTA "PUBBLICA".

Le apparizioni iniziarono l'11 febbraio 1858. Per aiutare i suoi genitori , Bernadette si incaricò di raccogliere legna morta sulle rive del Gave . Qui affronta l'enigma. Un suono "come un soffio di vento", una luce, una presenza. Dimostra notevole buon senso e giudizio; Pensando di sbagliare, mobilita tutte le sue risorse umane: guarda, si stropiccia gli occhi, cerca di capire. Poi si rivolge ai suoi colleghi per verificare le loro impressioni: “Hai visto qualcosa? ". Poi si rivolge a Dio: recita il suo rosario. Si rivolge alla Chiesa e accetta un consiglio confessionale di padre Pomian: "Ho visto una cosa bianca in forma di signora". L'educazione a sorpresa: "Aquero, non l'ho detto alla Beata Vergine... Signore, mi hai cambiato tutto". Dice quello che ha visto con un distacco, una libertà sorprendente: “È mia responsabilità dirtelo, non farti credere.

Spiega i fenomeni con precisione senza aggiungere o sottrarre nulla. Una volta, spaventata dalla durezza di padre Peyramale, aggiunse: "Signor Rettore, la signora continua a fare domande sulla cappella ...". Nel suo mandato sulle apparizioni, Mons. Laurence sottolinea "la semplicità, la franchezza e la modestia di questo bambino... ci racconta tutto senza affettazione, con uno spirito commovente... e risponde alle tante domande che gli vengono poste e loro danno una risposta senza esitazioni, chiara e precisa, improntata a forte convinzione, insensibile alle minacce e alle offerte vantaggiose: “La sincerità di Bernadette è indiscutibile: non voleva ingannare. Ma non si sbagliava... vittima di un'allucinazione? la calma, la sua sanità mentale, la mancanza di elevazione nella sua famiglia e anche il fatto che le apparizioni non sono colpa di Bernadette: accadono quando Bernadette non se le aspettava. Per giungere a queste conclusioni, Bernadette ha dovuto porsi la questione di rispondere a curiosi ammiratori, giornalisti e altri che si sono presentati davanti alle commissioni d'inchiesta civili e religiose.

La vita a Cachot non è più possibile in queste circostanze , Bernadette va protetta. Padre Peyramale e il sindaco Lacadé concordano: Bernadette è stata ricoverata all'ospedale delle Suore di Nevers come “paziente bisognosa” ; vi arrivò il 15 luglio 1860. A 16 anni imparò a leggere e scrivere. In seguito scriveva spesso alla sua famiglia e anche al Papa! Visita i suoi genitori che si sono trasferiti nella "casa di papà". Si prende cura di pochi malati, ma soprattutto cerca la sua strada: è inutile e senza dote, come si può essere religiosi? Alla fine tocca alle sorelle Nevers "perché non mi hanno vestito". Da quel momento gli fu chiaro: «A Lourdes la mia missione è finita. Ora deve fare spazio per lasciare tutto lo spazio a Maria.

LA VITA NASCOSTA NELLA NEBBIA

Lei stessa usa la frase "Sono venuta qui per nascondermi" . A Lourdes era Bernadette, la psicopatica. A Nevers diventa Suor Marie-Bernard la Santa. Si parla spesso della severità delle superiore nei suoi confronti, ma bisogna capire che Bernadette era un caso particolare: bisognava toglierla dalla cronaca , proteggerla e anche proteggere la comunità. Bernadette racconta la storia delle apparizioni alla comunità di suore riunite il giorno dopo il suo arrivo, dopodiché non ha più nulla da dire. Soggiornò presso la casa madre, dove si occupò felicemente dei malati . Non c'è lavoro per lei il giorno in cui può iniziare, così il vescovo dice “la preghiera” per lei. Pregate per i peccatori», disse la signora. Ti rimarrà fedele. «Le mie armi», ha scritto al Papa, «sono la preghiera e il sacrificio». Le sue interminabili conferenze in salotto: «Farebbero bene a stare a casa questi poveri vescovi». Lourdes è lontana... torna alla grotta, mai più! Ma ogni giorno fa un pellegrinaggio nella sua testa. Non parlerà di Lourdes, vivrà lì. "Devi essere il primo a portare il messaggio", ha detto l'abate Douce, il suo confessore. E infatti, dopo essere stato infermiere, pian piano si ammalò . sua opera" e un atto di amore perfetto, accettando tutte le croci, per i peccatori: "Sono veramente nostri fratelli e sorelle" Durante le lunghe notti insonni, unita alle messe celebrate in tutto il mondo, si offre come "crocifisso vivente " nel gigantesco combattimento delle tenebre e della luce, legato a Maria, centrato sul mistero della salvezza, guardando il crocifisso: "Qui trovo la mia forza".

Morì a Nevers il 16 aprile 1879, all'età di 35 anni . La Chiesa l'ha canonizzata l'8 dicembre 1933, non perché beneficiasse delle apparizioni, ma perché vi rispondeva.

Risorsa

Risorsa: Willem Vandenameele

Più informazioni

Commenti Statistiche

BE | | Pubblica | CatalanoFranceseIngleseOlandeseSpagnoloTedesco

Pubblicità

Cose da fare nella zona

Grotta di Lourdes Poelberg

Ricerca

Grotta di Lourdes Poelberg

Scegliete tra più di 40 attività:

Ricerca di itinerari

- Selezioni RouteYou -

Grotta di Lourdes Poelberg

Scopri gli itinerari più belli e popolari della zona, accuratamente raggruppati in apposite selezioni.

Risorsa: Willem Vandenameele

Luoghi di interesse nelle vicinanze

Grotta di Lourdes Poelberg

- Selezioni RouteYou -

Grotta di Lourdes Poelberg

Scopri i luoghi di interesse più belli e popolari della zona, accuratamente raggruppati in apposite selezioni.

Destinazioni vicine

Grotta di Lourdes Poelberg

Risorsa: Willem Vandenameele

Pianifica il tuo itinerario

Con RouteYou puoi creare facilmente mappe personalizzate. Traccia il tuo itinerario, aggiungi waypoint o nodi, luoghi di interesse e di ristoro, e condividi le mappe con la tua famiglia e i tuoi amici.

Pianificatore di itinerari

Pianificatore di itinerari

Questo luogo di interesse sul tuo sito

<iframe src="https://plugin.routeyou.com/poiviewer/free/?language=it&amp;params.poi.id=8251654" width="100%" height="600" frameborder="0" allowfullscreen></iframe>

Prova questa funzionalità gratuitamente con un abbonamento di prova RouteYou Plus.

Se hai già un tale account, accedi ora.


Più di 8.500.000 itinerari


Più di 15.000.000 utenti


Più di 4.200.000 luoghi d'interesse

Indirizzo

Kerkstraat 108

9050 Gentbrugge, Belgio

Seguici

Scarica l'applicazione gratuita

Contatto

Marketing e vendite

sales@routeyou.com

Domande generali

info@routeyou.com

© 2006-2024 RouteYou - www.routeyou.com