La guida della città di Mechelen

This site is available in your language and country. Change the language to English and the country to United States.
Clicca qui per nascondere questo messaggio.

Stampa

Scarica

Pubblicità
Pubblicità
10.9 km
24 m
02:10
Medium

Vedi su mappa interattiva

Informazioni sull'itinerario

111 visite | Pubblica | CatalanoFranceseIngleseOlandeseSpagnoloTedesco

Descrizione dall'autore

Il percorso inizia al parcheggio di Keerdok, ma chi arriva con i mezzi pubblici può essere prelevato al giardino delle erbe. Il parcheggio gratuito è disponibile alla periferia del centro, nel quartiere marocchino e intorno a Frans Broersstraat.

L' ex piscina Ouwen Dok cattura immediatamente l'attenzione. Attraversiamo la circonvallazione e arriviamo al Groot Begijnhof . Superiamo la Begijnhofkerk e la Sint-Katelijnekerk. Attraversiamo l' ex monastero dei fratelli Celle , ora De Noker , fino al memoriale di Kazerne Dossin. Attraverso il Predikheren e il Duivelsvlietje (o Hellevlietje), passiamo l'ex capanna di Tongerlo ( ora Royal Tapestry Maker De Wit) nel tranquillo giardino del Palazzo Arcivescovile, di fronte alla vecchia fabbrica di birra "Da Posthoorn".

Lasciando il tranquillo giardino, superiamo la capanna Sint-Truiden, guardiamo l' acqua verde e attraversiamo il Klapgat fino a Sint-Janskerk, una delle comunità più ricche di Mechelen. Andiamo all'Hof van Busleyden, un antico castello rinascimentale che oggi ospita un museo. Raggiungiamo il mercato del bestiame con la chiesa dei Santi Pietro e Paolo, la statua di Vaddrik e poco più avanti l' Hof van Kamerijk, l'Hof van Savoye e il piccolo imperatore Carlo V su cavallo a dondolo, che rimandano tutti all'epoca di Margherita d'Austria . . Fa anche parte del primo ospedale della città, l'OLV Gasthuis.

Attraverso il Rik Wouterstuin e la Befferstraat andiamo al grande mercato, dove incontriamo prima il municipio con la sala dei tessuti il' Opsinjoorke . Camminiamo a sinistra oltre la statua di Margherita d'Austria allo Schuhmarkt e oltre lo Schepenshuis fino all'Ijzerenleen , gli Champs Elysées di Mechelen. Superiamo il Sinte-Mettetuin al rifugio Sint-Michielsabdij ad Anversa. Dietro l'angolo c'è l' Onze Lieve Vrouw van Leliëndaalkerk con la grotta di Lourdes.

Continuiamo attraverso il Botermarkt fino alla Oude Vleeshalle , oggi tempio culinario dei sapori del mondo. Dopo il Leermarkt, raggiungiamo il Giardino Botanico con la statua del guru delle piante Rembert Dodoens. Tra gli stagni si giunge ai padiglioni della commenda di Pitzemburg , oggi giardino d'inverno. Attraversiamo il Dyle via Vijfhoek e giriamo a sinistra verso Hanswijk fino alla Basilica Onze-Lieve-Vrouw van Hanswijk , visitata da Papa Giovanni Paolo II nel 1985.

Torniamo e attraverso la Onze-Lieve-Vrouwestraat andiamo alla Onze-Lieve-Vrouw-over-de-Dijlekerk , dove è appeso il dipinto La pesca miracolosa di Rubens . Direttamente di fronte c'è la Biblioteca del Popolo. Poco più avanti c'è la Casa Refugi a Grimbergen, ma noi proseguiamo dritti perché vogliamo davvero vivere il Dijlepad sull'acqua. Dopo poche centinaia di metri sul Dijlepad, subito dopo Het huis de Salmon, girare a sinistra verso Korenmarkt. Qui si trova anche il vecchio Lakenhuis. Passiamo davanti all'intero Convento delle Orsoline fino alla circonvallazione dove si trova al centro la Porte de Bruxelles .

Torniamo e tocchiamo le Ganzendries e proseguiamo fino al Karmelitergarten , dove entriamo brevemente nella grotta. Dopo la chiesa dell'hotel, torniamo al Dyle al Kraanbrug , dove si trovano le affascinanti case Sint-Jozef - De Duiveltjes - Het Paradijs . Continuiamo a seguire il Dyle, oltre un bel set di sculture di Beethoven fino al birrificio Lamot. Qui attraversiamo il Lamotbrug fino all'accogliente Vismarkt e giriamo a sinistra. Camminiamo verso il Melaan, uno dei fiumi più grandi, che sfocia nel Dyle a Villershof . Continuiamo lungo il Melaan fino al Minderbroedersgang, che svoltiamo a destra.

Superiamo il Godshuis di Cellekens e ora raggiungiamo il centro culturale dove si trovano la Minderbroederskerk e la Holy Geestkapelle all'ombra del Sint-Romboutstoren . È ora di salire sulla torre e godere di una vista panoramica . C'è un monumento ai caduti della guerra dei contadini nel vecchio cimitero. Giriamo intorno alla cattedrale e attraversiamo una piccola piazza fino al Palau Arquebispal. Torniamo al punto di partenza dopo il Groot Begijnhof e il Brouwerij het Anker .

Risorsa: Willem Vandenameele

Naviga sul tuo smartphone

Stampa l'itinerario

Naviga al punto di partenza

Pubblicità

Statistiche

Luoghi di interesse

Stampa la guida

Commenti

Attività

Nelle vicinanze

Itinerari nelle vicinanze

Sistemazioni nelle vicinanze

Servizi nelle vicinanze

Pubblicità
Pubblicità

Vuoi smettere di vedere questo annuncio?
Upgrade ora

Attendi, il tuo download è in preparazione.

Il tuo download è pronto. Buon divertimento in viaggio!

Scarica

Pubblicità

Vuoi smettere di vedere questo annuncio?
Upgrade ora

Attendi, la tua stampa è in preparazione.

La tua stampa è pronta per il download. Buon divertimento in viaggio!

Scarica

Questo itinerario sul tuo sito

<iframe src="https://plugin.routeyou.com/routeviewer/free/?language=it&amp;params.route.id=11947332" width="100%" height="600" frameborder="0" allowfullscreen></iframe>

Ho trovato l'itinerario...

Altri commenti:

Prova questa funzionalità gratuitamente con un abbonamento di prova RouteYou Plus.

Se hai già un tale account, accedi ora.

Prova questa funzionalità gratuitamente con un abbonamento di prova RouteYou Premium.

Se hai già un tale account, accedi ora.

© 2006-2023 RouteYou - www.routeyou.com